03 Dic 2018

I segreti di un buon film service: il location manager

Ci sono registi che amano poter decidere sul momento, che solo durante le riprese trovano lo scorcio perfetto, un buon film service deve saperli accontentare.

 

Quello che ci è capitato durante lo spot girato in Italia per Birra Moretti è un’esperienza unica nel suo genere, ma comunque un buon esempio di come una service production e i professionisti che ne fanno parte, deve sapersi muovere.

 

L’agenzia ci aveva avvertito: il regista, Vesa Manninen, doveva avere la possibilità di scegliere sul momento la location che riteneva più adatta all’interno del paese di Mondaino scelto per le riprese.

 

E così Michele e Federica, producer e location manager, si trasferirono nel paesino romagnolo dieci giorni prima dell’inizio delle riprese. Era febbraio, il paese di circa mille abitanti non era abituato alla presenza di turisti e da lì a poco si sarebbe trovato invaso da 150 persone tra membri della troupe e altri lavoratori del service.

In quei dieci giorni Federica e Michele impararono a conoscere il paese: visite ai negozianti, presentazioni in casa insieme al vicesindaco e aperitivi al bar dove c’era sempre l’occasione di incontrare qualche custode o qualcuno di nuovo.

Dieci giorni in cui scoprirono un angolo di Italia come quelli che appaiono nei film: abitanti accoglienti e cordiali, persone genuine che, una volta che ti hanno conosciuto, ti aprono letteralmente tutte le porte.

 

E così è stato. Grazie a questo paziente (e divertente) lavoro preliminare, Federica e il suo enorme mazzo di chiavi erano in grado di esaudire tutte le richieste del regista in 10 minuti.
La pubblicità che ne è scaturita ha lo stesso sapore di Mondaino e dei suoi abitanti e, per noi di Beatelocation, è uno degli esempi più fulgidi di cosa deve saper fare per i suoi clienti una production service company.